Grazie a tutti voi

Grazie a tutti voi

Ora che la stagione è finita, posso finalmente esprimere ciò che sento e ringraziare tutti voi che mi stimate per quello che in Ducati ho fatto fino ad ora. Siete in tanti. Come in tante sono le persone che hanno lavorato con l’obiettivo di migliorare, sentendosi parte di un gruppo che rappresenta il cuore italiano dell’industria motociclistica a livello mondiale. Sono felice di aver avuto molte occasioni per dimostrare di essere veloce. Occasioni alle quali siamo arrivati sempre preparati e pronti a mettere in gioco tutto il nostro potenziale. Svolgere il lavoro di tester MotoGP e avere la possibilità di correre come wild card nei Gran Premi italiani e ottenere due seconde file, credo che sia stato un risultato straordinario per cui ringrazio i ragazzi del Test Team Ducati per avermi messo in condizione di esprimermi allo stesso livello dei migliori. Mi sono presentato al via del Gran Premio di Misano con la mentalità giusta e quando parti con il quinto tempo nel Gran Premio di casa ciò che immagini e che vuoi,è fare una gara con i migliori, perché senti che lo puoi fare. Non è stato facile superare la delusione di non riuscire nemmeno a partire, ma so che ci saranno altre occasioni.

[slideshow id=141]

Vincere il campionato italiano Superbike era un altro obiettivo che mi ero posto. L’appoggio della Michelin e il grande lavoro del team Barni Racing sono stati fondamentali. Partecipare in veste di pilota mi è servito a mantenere gli automatismi che si hanno in gara, come il controllo delle fasi della corsa, le scelte di setting e messe a punto varie. E’ stata un’esperienza molto positiva e veder gioire i tifosi è stata la gioia più grande. Anche partecipare ad alcune gare del mondiale Superbike è stata un’esperienza straordinaria. Passare dagli pneumatici Bridgestone della MotoGP, a quelli Michelin del CIV per finire agli pneumatici Pirelli del mondiale Superbike non è stato facile. Ma ogni volta che accadeva mi veniva in mente una frase di Marco Simoncelli: “Chi va forte….va forte subito e dappertutto!”

[slideshow id=145]

La prossima stagione ripeterò il programma di quest’anno con un “compagno di classe” molto speciale. Si perché ci saranno occasioni in cui dividerò il box con Stoner. Credo che sarà una grande opportunità per me e per Ducati. Casey è un pilota che ha vinto con moto diverse e potrà dare un contributo importantissimo per lo sviluppo. Avrò la possibilità di confrontare il mio modo di guidare con quello di un grande campione e sono sicuro che sarà un’esperienza che mi permetterà di migliorare ancora come professionista. L’arrivo delle Michelin e il software unico saranno elementi che riequilibreranno il livello tra moto e piloti e si aprirà una nuova era per la MotoGP in sono convinto che di poter essere competitivo.

Poteri chiudere ringraziando gli sponsor ad uno ad uno. Invece ringrazio le persone che li rappresentano, perché è nelle persone che ho trovato il valore più grande. Persone che mi hanno dato fiducia e hanno creduto in me, come tutti i miei migliori amici.

Grazie davvero a tutti e tanti, tanti auguri di cuore!

Michele Pirro

[slideshow id=136]