Pirro Stoner Iannone Dovizioso il poker è servito

MotoGP News

Si conclude nel segno dei nomi di spessore il terzo giorno di test ufficiali in Malesia. Lorenzo, Rossi, Marquez, Cruntchlowc, Stoner, Pedrosa. I primi cinque tempi saranno i protagonisti della stagione 2016? Possibile, e sicuramente li rivedremo spingere al massimo tra dieci giorni in Australia. Il campione del mondo in carica si dimostra per il secondo giorno imprendibile abbassando passaggio dopo passaggio i suoi migliori tempi e abbattendo il muro dei due minuti a fine prove inoltre, è l’unico in questi giorni di test, sull’1’59s. Ma andiamo per ordine.

La pioggia è stata una minaccia nelle prove di questo mercoledì bagnando l’asfalto in due occasioni mentre il caldo è stato ancora protagonista fisso insieme all’umidità dell’aria. Il primo ad uscire per testare le condizioni della pista è stato il collaudatore Yamaha Katsuyuki Nakasuga poi, mentre il sole asciugava l’asfalto, sempre più piloti hanno iniziato a girare. Andrea Iannone è stato uno dei primi e l’italiano con anche una piccola caduta.

Le scuderie hanno continuato il lavoro delle giornate precedenti, forti di due giorni in più di apprendimento con le nuove gomme e l’elettronica 2016.

Il primo giro di riferimento è arrivato da Jorge Lorenzo, uno degli ultimi a prendere parte ai test. Il maiorchino ha fissato un 2’00.882s al suo quarto passaggio. In pista anche Casey Stoner che ha provato la GP 15 e subito ha preso contatto con i più veloci impressionando.

In pista nel primo giorno di test anche Michele Pirro che si è occupato del lavoro di sgrossatura delle Desmosedici che hanno utilizzato Dovizioso e Iannone facendo registrare sempre tempi in linea con gli altri ducatisti.

 

commenti su Pirro Stoner Iannone Dovizioso il poker è servito