Marquez apre con un poker di pole a Jerez

Marquez apre con un poker di pole a Jerez

Parte il conto alla rovescia dei 15 minuti a disposizione dei piloti della classe regina per accaparrarsi la pole position del Gran Premio di Jerez de la Frontera, quarta gara del calendario MotoGP™ 2014. Ai primi dieci eletti delle FP3 del mattino, si aggiungono anche Nicky Hayden e Alvaro Bautista, promossi nella cesoia delle Q1 a scapito delle Ducati.

Michele Pirro Ducati Test Team 17°: “Dopo aver disputato un buon turno questa mattina con l’11° tempo, contavo di fare una qualifica migliore ma abbiamo fatto alcuni errori di valutazione che ci hanno rallentato e perdere altre posizioni. Adesso resta l’incognita della scelta della gomma per la gara.”

[slideshow id=120]

Il primo a uscire in pista e a balzare provvisoriamente in cima alla graduatoria è il maiorchino Jorge Lorenzo (Movistar Yamaha MotoGp). Il suo compagno di squadra Valentino Rossi lo segue a vista ma viene passato dalla coppia ufficiale HRC: il campione del mondo Marc  Marquez (Repsol Honda) si ferma a 2 decimi da Lorenzo; tornato ai box, cambia moto e rientra in pista. Ai margini della top five si affacciano la LCR Honda di Stefan Bradl e l’unica Ducati di Andrea Dovizioso.

Ancora una volta i fratelli Espargaró protagonisti: Aleix (NGM Forward Racing) cade e rovina il suo giro buono mentre stava tentando di migliorare il suo 5º posto; Pol invece esce allo scoperto e si piazza 7º. Ma Dovizioso non ci sta e risale in sesta posizione. Lì in alto sembra giá tutto scritto per Lorenzo, invece Marc Marquez tira fuori dal cilindro l’ennesimo capolavoro a tempo ormai scaduto: record del circuito e folla in delirio, la pole position di Jerez é sua!