Valencia Una finestra sul futuro della MotoGP

Valencia Una finestra sul futuro della MotoGP
Dopo quasi otto mesi e dopo diciassette gare dall’inizio della stagione in Qatar, i protagonisti della MotoGP arrivano in Spagna per l’ultimo round della stagione, il Gran Premio de la Comunitat Valenciana.
Il Circuito Ricardo Tormo, che si trova a Cheste nei pressi di Valencia, è il quarto appuntamento di quest’anno in territorio spagnolo, ed è un tracciato anti-orario, medio-lento e tortuoso. Come di consueto, anche quest’anno la gara di domenica sarà seguita da tre giorni di test ufficiali IRTA in preparazione della prossima stagione.
A Valencia tornerà in pista anche il collaudatore del Ducati Test Team Michele Pirro, che salirà sulla Desmosedici GP14 per la sesta volta in questa stagione, la quinta come wild-card.
Il Ducati Team ha ottenuto due vittorie in MotoGP a Valencia, una con Troy Bayliss nel 2006 e l’altra con Casey Stoner nel 2008. Andrea Dovizioso ha partecipato alla gara di Valencia sei volte, e il suo miglior risultato è stato un terzo posto nel 2011, mentre la migliore prestazione di Cal Crutchlow nelle sue tre partecipazioni è stato il quarto posto nel 2011. Per Cal, l’evento conclusivo della stagione sarà anche la sua ultima volta con i colori del Ducati Team: il pilota britannico, infatti, proseguirà la sua carriera in MotoGP il prossimo anno con un’altra squadra.
Michele Pirro (Ducati Test Team #51)
“E’ dalla gara di Brno che non corro, e quindi sono contento di tornare in pista. Valencia è un tracciato che mi piace, e su questo circuito ho anche vinto. Spero di raccogliere dei buoni risultati e tutte le informazioni che ci servono sulle soluzioni che stiamo provando. Abbiamo alcuni particolari dell’elettronica ancora da affinare e speriamo di chiudere l’anno nei migliori dei modi”.
[slideshow id=126]