EMD 112 DEFIBRILLATORI

EMD 112 DEFIBRILLATORI

Molti avranno notato che nella sala del Grand Hotel di Rimini, durante la serata celebrativa di sabato 7 dicembre, c’era l’immagine che vedete qui sotto.

Cardio proteggere gli ambienti è sicuramente un tema importante e basta leggere i dati qui sotto per farsi un idea.

Arresto Cardiaco: scenario in Italia

Si stima che siano oltre 15.000.000 gli Italiani a rischio di un arresto cardiaco improvviso.

In Italia decessi per arresto cardiaco si posizionano su una scala decisamente differente, le stime più recenti parlano di circa 60.000 arresti cardiaci.

Di questi 60.000, con la presenza di un defibrillatore nelle vicinanze ed un pronto intervento su arresti cardiaci con ritmi defibrillabili eseguito nei primi 3-5 minuti dall’evento, nel 65- 70% possono essere salvate nelle vite.

Solo intervenendo entro i primi 3-5 minuti i casi di successo sui ritmi cardiaci defibrillabili hanno buone percentuali di ripristino, dal 5° minuto le possibilità di esito positivo calano del 10% ogni minuto, esaurendosi dopo il 10 minuto.

Difficilmente i soccorritori esterni (personale 112/118, volontari soccorritori delle varie associazioni ANPAS, etc..) riescono ad essere sul posto entro i primi 3-5 minuti, è pertanto fondamentale che nei luoghi siano già presenti defibrillatori semiautomatici per un rapido intervento.

E’ altresì vero che solo conoscendo e sapendo gestire con prontezza una situazione critica è possibile intervenire e questo ha a che fare con la volontà che ognuno di noi ha di essere di aiuto al prossimo.

Ringrazio EMD112 per aver donato due defibrillatori che consegnerò personalmente al Grand Hotel di Rimini, in segno di gratitudine per l’impegno e l’impeccabile servizio.

Per ulteriori informazioni >

http://www.emd112.it 
https://www.heartsinepad.it

Grazie

Michele Pirro

[table “24” not found /]
[table “25” not found /]
  • sponsor

    sponsor

    21 articoli
    Rider Profile

    Rider Profile

    22 articoli
    Lifestyle

    Lifestyle

    9 articoli