Round 11-12 • Autodromo di Imola 7-8 Ottobre 2023

Round 11-12 • Autodromo di Imola 7-8 Ottobre 2023

Autodromo Internazionale
di Imola

Paese: IT
Lunghezza totale: 4.93 Km
Larghezza della pista: 15 m
Curve a sinistra: 13 • Curve a destra: 9
Rettilineo più lungo: 358 m

L’Autodromo Internazionale Enzo e Dino Ferrari è universalmente riconosciuto come un tracciato molto tecnico, difficile da interpretare, con curve e staccate piuttosto complesse: percorrerlo a un ritmo elevato richiede un profilo di livello professionale.

Famoso per le difficoltà che presenta la sua pista, per la sua sicurezza e per la bellezza delle zone Nell’estate 2009 è stata realizzata la Nuova Variante Bassa, necessaria per rispondere ai requisiti omologativi richiesti dalla Federazione Motociclistica Internazionale. Tale intervento, atto a neutralizzare la lieve piega a destra caratteristica del tracciato per le auto, si colloca di fronte alla corsia dei box. Nell’agosto 2011 il circuito è stato oggetto del lavoro di riasfaltatura del manto stradale, operazione che ha riguardato il 70% del tracciato.

Gara I: NC – Gara II: 11°

Il pilota del Barni Spark Racing Team, mentre è in testa, viene tamponato violentemente dal pilota con cui si sta giocando il titolo. Michele si rialza e chiude in P11.

A fine gara gli viene diagnosticata la frattura del malleolo tibiale del piede sinistro.

La lotta per il titolo di Campione Italiano del CIV Superbike 2023 finisce al quarto giro di gara 2 a Imola quando Michele Pirro, in testa alla gara, è stato colpito da Lorenzo Zanetti, in quel momento in terza posizione. 

I due si stavano giocando il titolo, ma la manovra di Zanetti ha di fatto messo fine alla contesa, impedendo a Pirro di dimostrare il suo passo gara, costantemente più veloce degli altri per tutto il weekend. 

Michele è riuscito a risalire in moto e a concludere la gara undicesimo, conquistando cinque punti, non abbastanza per recuperare gli otto di distacco. Subito dopo la bandiera a scacchi il pilota di San Giovanni Rotondo si è fermato ed è rientrato ai box dolorante. Portato al centro medico, gli esami clinici hanno evidenziato le frattura del malleolo tibiale del piede sinistro, che verrà operata domani all’ospedale di Modena. 

I valori del campionato sono stati chiari: Michele Pirro ha vinto 7 gare su 12 ed è stato costantemente il più veloce su tutti i circuiti, pur non riuscendo a sempre a concretizzare il risultato in gara.
Nonostante questo il nove volte Campione Italiano era arrivato all’ultima gara in grado di giocarsela.
L’incidente causato da Zanetti gli ha impedito di farlo fino all’ultimo.


" Mi hanno riferito che ieri Zanetti avrebbe detto “o gloria, o ghiaia”. Bene, per lui oggi gloria e per noi ghiaia.
 
Già ieri ha fatto una serie di sorpassi oltre il limite, e invece di sanzionarlo gli hanno fatto i complimenti… La caduta e il mio infortunio di oggi sono frutto delle sue azioni fuori controllo.
 
Non ha vinto il pilota più veloce, ma il più scorretto. 

Adesso dovrò operarmi e sarò costretto a saltare i test con la MotoGP.” "